DPCM 5-12-97: Dopo 18 anni, alcune considerazioni per un nuovo decreto sull'acustica in edilizia

Il DPCM 5-12-1997, documento di riferimento nella normativa italiana per l’acustica in edilizia, compie 18 anni e negli ultimi mesi si è ricominciato a parlare della sua revisione. 

La Legge Europea 2013 bis (in vigore dal 25 novembre 2014) infatti, ha delegato il Governo ad adottare - entro il 25 maggio 2016 - “uno o più decreti legislativi per il riordino dei  provvedimenti normativi vigenti in materia di tutela dell'ambiente esterno e dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico” e un decreto legislativo che dovrà riguardare la “semplificazione delle procedure autorizzative in materia di requisiti acustici passivi degli edifici”.

Sembra pertanto vi sia spazio per la scrittura di un nuovo documento sull’acustica edilizia che andrà ad abrogare il Decreto del 1997.

Ma come dovrà essere impostato il decreto? 

Quali aspetti dovrà chiarire rispetto al documento del 1997?

Certamente il “nuovo DPCM” dovrà rispondere a molte domande. 

In particolare si ritiene che dovrà individuare chiaramente il proprio campo di applicazione, i valori limite da rispettare e le procedure di verifica e controllo.

Il Gruppo di Lavoro di acustica ANIT - esistente da oltre dieci anni e composto da Aziende e professionisti specializzati su questi temi - ha di recente sviluppato uno studio con alcune semplici considerazioni su questi argomenti.

Ad avviso del gruppo ANIT un nuovo decreto sull’acustica edilizia dovrà prevedere limiti di legge per:

  • Isolamento dai rumori aerei provenienti da altri ambienti abitativi o da ambienti di uso comune (ad es. vani scala)
  • Isolamento dai rumori esterni
  • Isolamento dai rumori da calpestio
  • Isolamento dai rumori da impianti a funzionamento continuo e discontinuo
  • Controllo del tempo di riverbero di alcuni ambienti abitativi

ANIT auspica che questo studio possa essere di spunto per stimolare una discussione costruttiva su questi temi e contribuire a incentivare la pubblicazione di un documento condiviso tra più parti.

***

Chi è ANIT

ANIT - Associazione Nazionale per l'Isolamento Termico e acustico - è dal 1984 l'Associazione di riferimento per i professionisti e le Aziende che si occupano di risparmio energetico e acustica in edilizia. Nel 2015 ANIT conta l'adesione di oltre 2.400 professionisti e 84 Aziende del settore, confermando la sua autorevolezza e riconoscimento sul mercato italiano.

 

Aggiungi commento

In esecuzione del D.Lgs. n. 196 del 2003, recanti disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il Richiedente fornisce a il consenso al trattamento dei propri dati personali, direttamente o anche attraverso terzi, oltre che per ottemperare ad obblighi previsti dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria, anche per le seguenti finalità: elaborare studi e ricerche statistiche e di mercato; inviare materiale pubblicitario ed informativo; inviare informazioni commerciali; effettuare comunicazioni commerciali interattive.
La richiesta viene visualizzata da Noema che gestisce Edilpro.it e dal redattore dell'articolo che è un utente iscritto su Edilpro.it


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca su Edilpro

Richiesta informazioni

Required *

 

Edilpro.it è un servizio fornito da Nòema

Nòema di Michele Di Noia Via F. Fellini, 1 70029 Santeramo in Colle (BA) Rea BA 550012 - C.F. DNIMHL68E26F205V - P.I. 07331330725

Edilpro.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto e/o di eventuali variazioni.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper
Copyright © 2017 Edilpro.it - Portale dell'edilizia. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito usa i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni