Milano, 9 ottobre 2015 – In occasione del Festival dell’acqua, in queste ore in corso a Milano, il Presidente di ANIMA Alberto Caprari è stato invitato a mostrare come l’industria meccanica ottimizzi il connubio Acqua-Energia secondo tre linee direttive: sostenibilità, efficienza e alto valore tecnologico.

“E’ tempo di delineare una vera e propria Road Map per sviluppare la partnership tra tecnologie industriali e utilities nell’ottica di sostenere gli investimenti nelle reti. Si pensi che in Italia gli investimenti delle Utilities sono pari a 34,30 euro/anno pro capite contro i 100 euro/anno a livello Europa”. - ha affermato il Presidente di ANIMA, Alberto Caprari - Per un minor consumo energetico è necessario supportare gli investimenti in nuove tecnologie e materiali connesse all’utilizzo e gestione delle acque, anche al passo con la revisione in corso in Italia e in Europa della legislazione per materiali e prodotti idonei a contatto con acqua potabile. Promuoviamo tavoli comuni sulla realizzazione di progetti pilota fra gestori, ricerca universitaria e manifattura e di master specialistici per la creazione di nuove competenze. - conclude il Presidente Caprari - Per quanto riguarda gli appalti, chiediamo di semplificare le procedure di gara per garantire soluzioni che privilegiano l’offerta economica effettivamente più vantaggiosa e non al massimo ribasso”.

Nel 2015, con un incoraggiante pattern di crescita nel mercato edilizio europeo, IronPlanet sfrutta al meglio la crescente domanda di macchine pesanti usate attraverso una serie di iniziative. Per saperne di più, ci siamo rivolti al Vicepresidente per le vendite in Europa di IronPlanet, Felipe Fernández-Urrutia Massó.

Nel 2015 IronPlanet, la piattaforma di aste leader mondiale nell'acquisto e nella vendita di macchine pesanti e autocarri usati, ha visto un gran numero di sviluppi strategici che hanno comportato il notevole aumento dell'attività in Europa – una tendenza destinata a continuare per il resto dell'anno e anche nel 2016.

L'aumento della domanda per l'acquisto e la vendita di macchine pesanti usate, insieme alla costante ricerca di nuove opportunità di business nell'ottica di una strategia di espansione globale attentamente ideata, indica la possibilità di un periodo molto positivo per l'azienda e i suoi clienti, in Europa e non solo. 

Monaco di Baviera, 20-23 ottobre 2015. Unica realtà industriale in Europa a produrre ossido di rame seguendo un processo termico con l’ausilio di una tecnologia propria, Ecoterm è pronta a conquistare Ceramitec, evento cult triennale che dal 1979 non teme rivali. Quando? Da martedì 20 a venerdì 23 ottobre negli spazi espositivi del Munich Trade Fair Centre (Hall A2 – Stand 409). Azienda del gruppo Edilteco con sede a San Felice sul Panaro, Modena, Ecoterm è un punto di riferimento mondiale per la produzione e la commercializzazione di materie prime – in particolare ossido di rame nero e farina di cromo – utilizzate in ambiti diversi, soprattutto nel settore ceramico.

La prima conferenza mondiale dedicata alla pietra naturale è una delle iniziative portanti del Progetto riguardante Marmomacc nell’ambito Piano di promozione straordinaria del Made in Italy del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane e Confindustria Marmomacchine.

Verona, ottobre 2015 – Coro ad una sola voce da parte delle associazioni internazionali della pietra: la ripresa dell’economia mondiale c’è e si punta sempre di più alla qualità dei manufatti lapidei anche in aree produttive relativamente giovani. Mentre l’Italia era ed è punto di riferimento per tutti nel settore, con particolare riguardo al design, ai prodotti lavorati ed alle tecnologie.

Assegnati i Premi Mastro della Pietra e il Mastro alla memoria a Khaled al-Asaad

 Verona, 1 ottobre 2015 - Ieri, mercoledì 30 settembre, presso l’Area Forum dell’Italian Stone Theatre, si è svolta la cerimonia di premiazione del Best Communicator Award 2015. La giuria - composta da Giorgio Tartaro (presidente di giuria, giornalista e conduttore televisivo), Michela Baldessari (designer), Fulvio Bonavia (fotografo), Silvia Botti (direttore del mensile Abitare), Andrea Castrignano (interior designer) - dopo attenta valutazione di tutti gli stand di Marmomacc e Abitare il Tempo, ha segnalato le realtà maggiormente meritevoli per la cura e l’intuizione dimostrate nell’evidenziare e trasmettere le potenzialità e le prospettive dei propri prodotti attraverso l’allestimento.

A quasi un mese dall’avvio della terza edizione di Seismic Academy, Hilti Italia svela le più importanti tematiche che verranno trattate durante il Convegno.

Milano, 17 settembre 2015 - Seismic Academy rappresenta uno degli appuntamenti più attesi dagli addetti ai lavori in quanto, ogni anno, vengono affrontate e discusse diverse problematiche e presentate soluzioni innovative in grado di contribuire al miglioramento strutturale degli edifici pubblici e privati situati in zone di criticità sismica. 

Tra i punti caldi proprio un approfondimento delle tecniche tradizionali ed innovative nel miglioramento degli edifici, ossia gli interventi di opere riguardanti i singoli elementi strutturali e non strutturali di ogni edificio, realizzati con lo scopo di conseguire un maggior grado di sicurezza. Una particolare attenzione sarà dedicata, nella discussione, agli edifici pubblici.

Seismic Academy prenderà, inoltre, in esame le problematiche sismiche degli edifici prefabbricati, in particolar modo quelli realizzati prima dell’attuale normativa sulle costruzioni. Tali edifici sono spesso caratterizzati da collegamenti inadatti a trasferire le sollecitazioni di tipo sismico e non garantiscono la compatibilità di spostamenti e rotazioni associate all’alta flessibilità delle strutture.

Il dibattito accademico approfondirà l’interazione tra strutture ed impianti durante l’azione del sisma, la progettazione di facciate continue in presenza di azioni sismiche e la riduzione della vulnerabilità sismica dell’impiantistica antincendio e la compartimentazione passiva post-sisma. 

Il Convegno organizzato da Hilti vuole, infine, prendere in esame il quadro normativo dedicato all’edilizia antisismica. Negli ultimi anni a livello europeo sono state elaborate nuove normative per la costruzione in zone a rischio sismico, che hanno lo scopo di garantire alle nuove costruzioni maggiore sicurezza e stabilità. Anche il nostro Paese ha l’obbligo di adeguarsi a tali norme. Tutte le nuove costruzioni sono pertanto obbligatoriamente vincolate a seguire le indicazioni della normativa sismica prevista dalle nuove Norme Tecniche. 

Seismic Academy 2015, che si terrà il 29 ottobre a Pavia presso l’Almo Collegio Borromeo, nasce in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Pavia ed è patrocinato da numerosi enti, quali ad esempio il centro ricerche Eucentre, il Politecnico di Milano e la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pavia. 

In considerazione della natura accademica del Convegno – a numero chiuso – e le prestigiose collaborazioni universitarie, Hilti Italia sovvenzionerà per l’anno accademico 2015-2016 due borse di studio per gli studenti più meritevoli della Facoltà di Ingegneria, ospiti dell’Almo Collegio Borromeo. Una testimonianza della sensibilità e vicinanza dell’azienda agli studenti, future risorse a cui dare il proprio sostegno affinché possano trovare in Italia il giusto territorio in cui poter esprimere le loro capacità, contribuendo alla crescita delle aziende italiane.

Hilti. The Seismic Company.

 

Già da alcune edizioni, le conferenze stampa di presentazione di RemTech Expo (Ferrara Fiere, 23-25 Settembre), il principale evento in Italia sulla tutela del territorio, hanno assunto una connotazione di veri e propri eventi "on-site" che, grazie alla collaborazione di istituzioni, enti e università italiane, focalizzano i temi che verranno trattati a RemTech direttamente nei luoghi in cui essi occupano le pagine della cronaca, sono oggetto di ricerca scientifica o dettano l'agenda politica.

Quest’anno, il lancio della IX edizione dell’appuntamento organizzato da Ferrara Fiere (con la partnership della Regione Emilia-Romagna) si terrà dalle 9.30 alle 13.30 di Mercoledì 16 Settembre presso la sede di Taranto del Politecnico di Bari, Centro Interdipartimentale “Magna Grecia” (Viale del Turismo, 8 - Quartiere Paolo VI), nell’ambito del seminario “Taranto oltre l’Ilva: approccio innovativo alle presenze industriali, attraverso la riqualificazione ambientale, la rigenerazione sociale e la valorizzazione territoriale nella programmazione sull'Area Vasta”.

Cerca su Edilpro

Richiesta informazioni

Required *

 

Edilpro.it è un servizio fornito da Nòema

Nòema di Michele Di Noia Via F. Fellini, 1 70029 Santeramo in Colle (BA) Rea BA 550012 - C.F. DNIMHL68E26F205V - P.I. 07331330725

Edilpro.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto e/o di eventuali variazioni.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper
Copyright © 2018 Edilpro.it - Portale dell'edilizia. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito usa i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni